Proyecto CESTAS Red Andina Centro de salud materno perinatal

Lingua/Idioma: Spagnolo

Progetti Area Socio-sanitaria CESTAS Red Andina Centro de salud materno perinatal

Progetto

Programma di Creazione di una Rete Andina di Centri di Salute Materno Perinatale

Esecutore: CESTAS

OBIETTIVI

Generale: Migliorare le condizioni di salute materno perinatale in Perù, Bolivia ed Ecuador.

Specifici:

  • Incrementare il livello di cooperazione tecnica tra Bolivia, Ecuador e Perù e migliorare l’accesso e la qualità dei servizi sanitari erogati nei centri associati alla Rete, attraverso un processo di aggiornamento scientifico del personale e l’incremento della quantità e qualità della rilevazione dei dati sanitari.
  • Riduzione tendenziale dei valori di mortalità perinatale e materna in Perù (tra l’1% e il 5%), Bolivia (tra l’1% e il 3%) ed Ecuador (tra l’1% e il 4%).

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Dalla fine degli anni ’80, il CESTAS ha progettato e realizzato in America Latina, in collaborazione con istituzioni nazionali e internazionali, pubbliche e private, una serie di programmi in ambito sanitario.

Nello specifico, gli interventi sono diretti alla:

  • Formazione e aggiornamento per operatori sanitari nel settore materno e riproduttivo.
  • Formazione, assistenza tecnica e promozione nel settore della salute comunitaria.
  • Formazione e assistenza tecnica per il miglioramento del monitoraggio epidemiologico e della qualità dei servizi erogati dai servizi di salute locali.

Inoltre, la ONG ha creato e consolidato una metodologia d’intervento nell’ambito dello sviluppo integrato nei paesi in via di sviluppo, che ha prodotto ottimi risultati nell’area latinoamericana. In Bolivia il CESTAS è presente dall’anno 2002 con il Progetto “Creazione di una Rete Andina di centri di salute materna perinatale” che vede coinvolti dieci centri di salute, di Perù, Bolivia ed Ecuador ed i rispettivi Ministeri dì Salute.

www.redmaternoperinatal.org

La corretta esecuzione del programma, il riconoscimento istituzionale ottenuto dalle autorità nazionali e locali coinvolte nella sua esecuzione ed i risultati ottenuti a livello di miglioramento della qualità dei servizi erogati e del sistema di monitoraggio epidemiologico, hanno rafforzato la convinzione circa la necessità di ampliare il network di Centri già costituito e operativo. Nel Dicembre 2007 il Ministero degli Affari Esteri Italiano ha approvato l’estensione della Rete Andina, con l’obiettivo di consolidare la struttura operativa e integrare altri nove centri di salute dei tre paesi coinvolti.

Quest’ulteriore fase del progetto si è conclusa nel 2010.

GIUSTIFICAZIONE

La proposta si basa sull’analisi che Bolivia, Ecuador e Perú, presentano profili molto simili in quanto a:

  1. Realtà demografica, socio-economica e sanitaria, in termini di livelli di accesso all’assistenza sanitaria.
  2. La salute Materno Perinatale è uno dei settori più vulnerabili dei tre Paesi, con valori che presentano differenze notevoli rispetto a paesi più sviluppati.
  3. La poca efficacia delle politiche provoca in gran parte la scarsità di risorse, registrandosi l’assenza di mappe epidemiologiche adeguate e la mancanza di aggiornamenti metodologici.

 

RISULTATI

  1. Aver identificato, selezionato e inserito ulteriori nove centri nel network (CLAP) di salute perinatale e materna.
  2. Ogni centro è dotato di strutture e risorse umane e finanziarie per promuovere le attività previste, e sia in grado di proseguire autonomamente.
  3. Il network sè integrato ai tre sistemi sanitari nazionali, collabora con loro e costituisce uno strumento innovativo e altamente qualificato per la promozione di politiche in ambito di prevenzione e cura.
  4. Riduzione progressiva dei tassi di morbilità e mortalità materno-perinatale nelle zone interessate dal progetto.
  5. Attivati di meccanismi di coordinamento regionale (cooperazione sud-sud) e promozione di iniziative congiunte.

 

Progetto Creazione di una rete andina di centri di salute materno perinatale
Codice AID 8732/CESTAS/PER, Estensione di AID 2675/CESTAS/PER
Settore Sanità – Salute materno infantile
Località In Bolivia: Municipi di La Paz, Sucre, Santa Cruz
Il progetto è regionale e comprende anche Ecuador e Perú
Ente Finanziatore MAE
Importo totale Importo totale: € 1.689.801
Finanziamento MAE: € 839.285
Esecutore CESTAS
Tipologia Canale Bilaterale Indiretto
Durata 2002 – 2009
Beneficiari Diretti: 135.000 persone
Controparte locale – Latin American Center for Perinatology and Human Development (CLAP – WHO) – Uruguay
– Ministeri di Sanità dei tre paesi coinvolti